4 dicembre 2020

EM145: Workshop: Il trattamento del tronco: lusso o necessità? Il punto di vista bobathiano nella rieducazione funzionale dopo lesione centrale.

Il concetto Bobath è un approccio problem solving rivolto alla valutazione e al trattamento di persone con disturbi del movimento, del controllo posturale e della funzione, causati da una lesione del sistema nervoso centrale. Questo approccio alla riabilitazione dell’adulto con danno neurologico centrale origina dal lavoro di Berta e Karel Bobath e si è evoluto nel corso degli ultimi 70 anni. Il razionale per la sua applicazione affonda le radici nelle attuali conoscenze neuroscientifiche relative al controllo motorio, all’apprendimento motorio, alla plasticità neurale e muscolare e nelle attuali conoscenze biomeccaniche. Scopo del workshop è approfondire le conoscenze relative al ruolo del tronco nel movimento funzionale degli arti e nei trasferimenti del corpo nello spazio. Una letteratura ampia e recente ha dimostrato la connessione tra stabilità centrale e locomozione/grasping funzionali tanto da sostenere che test e scale di outcome specifiche per il tronco possono essere considerate predittive e usate a scopo prognostico nel definire le potenzialità di recupero di funzioni estese a lungo termine. Contemporaneamente sono descritti in letteratura i risultati funzionali di approcci terapeutici differenti e più mirati alla stimolazione degli arti come la CIMT o la terapia robotica. All’interno delle tre giornate formative si cercherà di capire come interpretare e integrare questi dati apparentemente contrastanti per una loro corretta applicazione in ambito clinico utilizzando come cornice di riferimento il modello di ragionamento clinico proprio del Concetto Bobath

 

 

Obiettivi specifici:

- Promuovere l’approccio evidence based basato su una letteratura aggiornata

- Aggiornare le conoscenze in ambito neurofisiologico per descrivere l’organizzazione centrale del controllo posturale e le conoscenze in ambito biomeccanico per descrivere il ruolo del tronco nella modulazione antigravitaria del corpo

- Affinare la capacità di osservazione delle componenti posturali delle AVQ

- Implementare tecniche di trattamento specifiche per il tronco e affinare la manualità

- Sostenere il confronto e la discussione tra partecipanti e docenti e allenare il ragionamento clinico

40 Posti

Destinatari

Medici, Fisioterapisti, Terapisti Occupazionali
450,00 €

Pagamento

  • Acconto 250,00 € + IVA 22% (305,00 €) entro 7 giorni dall'iscrizione
  • Saldo 200,00 € + IVA 22% (244,00 €) entro il 27 novembre 2020
Totale: 450,00 € + IVA 22% (549,00 €)
24 Ore

Calendario

04-05-06 Dicembre 2020
30 (in accreditamento) ECM

Lingua

Italiano - Inglese con traduzione consecutiva in italiano

Per iscriversi al corso è necessario essere registrati in EduMed.
ACCEDI se sei già registrato, altrimenti REGISTRATI

PROGRAMMA

Prima giornata

08.30-9.00 Registrazione dei partecipanti e presentazione obiettivi del corso

09.00-11.00 Lezione - Neurofisiologia del controllo posturale: revisione della letteratura

11.00-11.15 Coffee break   

11.15-13.00 Laboratorio: Il ruolo del tronco nelle principali funzioni della vita quotidiana – allenare l’osservazione per la valutazione clinica

13.00-14.00 Pranzo

14.00-15.30 Valutazione di un paziente da parte dei docenti in sessione collettiva. Sintesi del ragionamento clinico e discussione

15.30-15.45 Coffee break

15.45-17.45 Laboratorio: L’organizzazione antigravitaria del tronco: il ruolo di anca e tronco inferiore nei passaggi posturali e nella locomozione

17.45-18.00 Ultime domande e sintesi degli apprendimenti

 

Seconda giornata

8.30-11.00 Lezione –Biomeccanica del tronco per la verticalità e per il movimento selettivo degli arti

11.00-11.15 Coffee break

11.15-13.00 Laboratorio: L’organizzazione antigravitaria del tronco: il ruolo del tronco superiore e delle scapole nei passaggi posturali e nella locomozione

13.00-14.00 Pranzo

14.00-15.30 Valutazione di un paziente da parte dei docenti in sessione collettiva. Sintesi del ragionamento clinico e discussione

15.30-15.45 Coffee break

15.45-17.45 Laboratorio: L’organizzazione antigravitaria del tronco: il ruolo del tronco controlaterale per il reach-to-grasp funzionale

17.45-18.00 Ultime domande e sintesi degli apprendimenti

 

Terza giornata

08.30-10.00 Lezione – Case study

10.00-11.15 Laboratorio: L’organizzazione antigravitaria del tronco: il ruolo del tronco ipsilaterale per il reach-to-grasp funzionale

11.15-11.30 Coffee break

11.15-13.00 Laboratorio - La coordinazione tra le parti per i gesti funzionali complessi (prima parte)

13.00-14.00 Pranzo

14.00-15.30 Valutazione di un paziente da parte dei docenti in sessione collettiva. Sintesi del ragionamento clinico e discussione

15.30-15.45 Coffee break

15.45-17.00 Laboratorio - La coordinazione tra le parti per i gesti funzionali complessi (continuazione)

17.00-17.30 Ultime domande, prova ECM e conclusione del corso

IN COLLABORAZIONE CON